Le 5 caratteristiche fondamentali del Maine Coon

Soprannominato il “gigante buono” per la sua imponenza, il Maine Coon è un gatto che non gradisce troppo le coccole e a cui non piace essere preso in braccio.

Originario dello stato americano del Maine e nato dall’incrocio di gatti selvatici, il Maine Coon è un gatto a pelo semilungo dalla corporatura grande e muscolosa.

Nonostante la mole imponente è un micione mansueto che vive bene in appartamento, a patto che possa disporre di uno spazio per muoversi e giocare.

1. Clima freddo e acqua

Il Maine Coon si adatta molto bene ai climi rigidi grazie al suo mantello folto che ha la particolarità di essere lucido e resistente all’acqua: quella del Maine Coon è una della poche razze feline ad avere una notevole predisposizione acquatica.

2. Carattere

Giocherellone, curioso e vivace, il Maine Coon è un gatto che non ama la confusione. Attivo e giocoso adora la compagnia dei bambini, tuttavia non ama essere preso in braccio, anche se difficilmente graffia e soffia.

3. Convivenza

Il Maine Coon è un gatto che convive bene sia con cani che con altri gatti: il suo motto è “vivi e lascia vivere” per via della sua natura indipendente che non disdegna la compagnia di uomini e di altri animali.

4. Legame con il proprietario

Gatto dall’indole decisamente mansueta, il Maine Coon si lega tantissimo al proprietario con cui instaura un rapporto basato sull’affetto e la complicità.

5. Salute e cure

Gatto robusto che non richiede particolari cure se non, ogni tanto, qualche bagnetto e una spazzolata al lungo pelo, il Maine Coon ama stare all’aria aperta ma vive bene anche in appartamento.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *